le vaccinazioni - CAVALLI E CARROZZE CHE PASSIONE!!!

aggiornato 21/04/2017
TRANSLATE THE WEBSITE
Vai ai contenuti

Menu principale:

le vaccinazioni

gli esperti consigliano > veterinaria

VADEMECUM DEL  PROPRIETARIO DI CAVALLI
( le vaccinazioni e documenti)
I DRIVERS, I CAVALIERI  ED I CAVALLI CHE VANNO IN CONCORSO, O CHE PARTECIPANO A FIERE O RADUNI DI VARIA NATURA, DEVONO SOTTOSTARE AD OBBLIGHI E MISURE SANITARIE DETTATI DALLA CONOSCENZA DI ALCUNE MALATTIE, LA CUI DIFFUSIONE SI DEVE ASSOLUTAMENTE EVITARE. PARLEREMO AMPIAMENTE DELLE MALATTIE DEGLI EQUINI NELLE PAGINE DI QUESTA RUBRICA; PER ORA SCHEMATIZZIAMO I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DA AFFRONTARE:
E’ OBBLIGATORIO VACCINARE I CAVALLI CONTRO L’INFLUENZA EQUINA, OGNI SEI MESI (+/- 18 GG) DOPO UN DOPPIO INTERVENTO  INIZIALE CON INTERVALLO DI 20 -30 GG.
E’ CONSIGLIABILE VACCINARE 1 VOLTA ALL’ANNO CONTRO IL TETANO,DOPO DOPPIO INTERVENTO INIZIALE, PER PREVENIRE UNA MALATTIA SPESSO MORTALE E MOLTO DIFFUSA (LE SPORE DEI CLOSTRIDI SI TROVANO OVUNQUE).
E’ CONSIGLIABILE  VACCINARE OGNI 6 MESI, DOPO DOPPIO INTERVENTO INIZIALE, CONTRO LA RINOPNEUMONITE, DA HERPES VIRUS EQUINO (EHV 1,4) E LE FATTRICI GRAVIDE AL 5°  7° 9° MESE DI GRAVIDANZA.
E’ OBBLIGATORIO TESTARE 1 VOLTA ALL’ANNO TUTTI I CAVALLI CON PIU’ DI 4 MESI DI ETA’ PER L’ANEMIA INFETTIVA EQUINA (COGGIN’S TEST).
E’ CONSIGLIABILE TRATTARE I CAVALLI CONTRO VERMI TONDI, PIATTI ED ECTOPARASSITI, ALMENO 3 VOLTE ALL’ANNO , O PIU’, A SECONDA CHE VIVANO IN BOX, PADDOK, O PASCOLO.
OGNI CAVALLO CON PIU’ DI QUATTRO MESI DI ETA’ DEVE ESSERE IDENTIFICATO AI FINI DELL’ANAGRAFE EQUINA, E DEVE QUINDI AVERE UN PASSAPORTO, CHE PUO’ ESSERE RILASCIATO DALL’ASL, DALL’APA (DELEGATA DALL’UNIRE PER LE OPERAZIONI DI ANAGRAFE), E DALLE ASSOCIAZIONI DI RAZZA SE IL CAVALLO E’ ISCRITTO NEL LIBRO GENEALOGICO DI UNA RAZZA RICONOSCIUTA. I PULEDRI NATI DAL 2007 E NON ISCRITTI AD ALCUN LIBRO DOVRANNO ESSERE DOTATI DI MICROCHIP IMPIANTATO DA VETERINARIO CONVENZIONATO CON L’APA TERRITORIALE.
I PASSAPORTI DEVONO  RIPORTARE OBBLIGATORIAMENTE LE VACCINAZIONI ANTINFLUENZALI E L’ESITO DEL TEST DI COGGIN.
I CAVALLI CHE VIAGGIANO DEVONO ESSERE SCORTATI DAL MODELLO 4 (ROSA) ATTESTANTE LA LOCALITA’ DI PARTENZA E DI DESTINAZIONE DEL CAVALLO, ED IL MEZZO DI TRASPORTO DEVE ESSERE AUTORIZZATO ANNUALMENTE DALL’ASL.
IL CONDUCENTE DOVRA’ ESSERE DOTATO DI PATENTINO (idoneità del conducente secondo la legge CE 1/2005) RILASCIATO DALL’ASL PER IL TRASPORTO DI ANIMALI SOLO SE LO FA PER RAGIONI DI COMMERCIO O DI LUCRO, NON SE TRASPORTA IL PROPRIO CAVALLO.
un grazie al Vet F. Ramella per questo schema molto importante per chi ha un cavallo o si sposta sul territorio con il proprio automezzo. EG

 
Torna ai contenuti | Torna al menu